LunatikaMente

Pensieri a ruota libera, per scambiarci opinioni su ciò che ci passa per la testa, sulla vita, sul mondo.

sabato, settembre 16, 2006

Ecco alcune frasi da Lettera ad un bambino mai nato, come promesso

Tra un uomo e una donna ciò che chiamano amore è una stagione. E se al suo sbocciare questa stagione è una festa di verde, al suo appassire è solo un mucchio di foglie marce.


Ma tu? Ti ho già chiesto se sei disposto a veder scaraventare una donna su una magnolia, a veder piovere la cioccolata su chi non ne ha bisogno. Ora ti chiedo se sei disposto a correre il rischio di lavare le mutande degli altri e scoprire che il domani è un ieri. Tu che te ne stai dove ogni ieri è domani, e ogni domani è una conquista. Tu che non conosci ancora la peggiore delle realtà: il mondo cambia e resta come prima.

Il suo domani era la morte, e alla ragazzina non importava nulla di abitare dopo la morte in un lussuoso albergo chiamato Regno dei Cieli.


Però, nel momento medesimo in cui ti farai straziare per la libertà, scoprirai che essa non esiste, che al massimo esisteva solo in quanto la cercavi: come un sogno, un'idea nata dal ricordo della tua vita prima di nascere, quando eri libero perché eri solo

Solo chi ha pianto molto può apprezzare la vita nelle sue bellezze, e ridere bene. Piangere è facile, ridere è difficile.


L'amore è un imbroglio. Le ferite son chiuse, le cicatrici appena visibili, ma una telefonata così basta a farle dolorare di nuovo Come vecchie ossa rotte quando cambia il tempo.

E aghi di inquitudine mi bucano l'anima alternando vampate di gioia.

Vili fino a quando il rischio li minaccia, gli umani diventan spavaldi dopo che il rischio è passato. Non dovrai evitare il rischio, mai: anche se la paura ti frena. Venire al mondo è già un rischio. Quello di pentirsi, poi, d'esser venuti.


La vita è una tale fatica, bambino. E' una guerra che si ripete ogni giorno, e i suoi momenti di gioia sono parentesi brevi che si pagano un prezzo crudele.

Però anche quando sono infelice, penso che mi dispiacerebbe non essere nata perchè nulla è peggiore del nulla (...) Io, in fondo, non temo neanche di morire: perchè se uno muore vuol dire che è nato, che è uscito dal niente.


-Oriana Fallaci-

2 Comments:

At 11:45 PM, settembre 16, 2006, Blogger Pinella said...

sei stata coinvolta.....

fantasiadiparole.blogspot.it
5 mie stane abitudini

 
At 11:52 PM, settembre 16, 2006, Blogger Pinella said...

correggo:
fantasiadiparole.blogspot.com

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home